È bene smascherare dei veri truffatori che screditano il settore

Trenta quintali di legna pagati come fossero 50, 60 o addirittura 90. La truffa della legna da ardere, scoperta da Moreno Morello a Padova, è una pratica diffusa in tutta Italia. Sono in moltissimi i truffati che si sono rivolti all'inviato di Striscia la Notizia per fare chiarezza su carichi di legna molto sospetti. Ed è così che è venuto a galla il modus operandi dei venditori disonesti. Lo schema è sempre lo stesso: il cliente ordina un tot di quintali di legna, il venditore si presenta con il carico, dice di averne portata di più – in alcuni casi fino al triplo – e chiede il pagamento basandosi su una pesata fasulla. Così chi ne ordinava trenta quintali, era costretto a pagare per novanta. Un giro di affari che prolifera anche sui social network, con annunci via internet e soprattutto pubblicati su Facebook per circuire i malcapitati. In molti si accorgono della truffa - basta vedere con che tipo di camioncino arrivano - ma i meno avvezzi cadono nella rete dei delinquenti..

 

 

Tgcome 24

Ti è piaciuto questo articolo? 

Lascia un commento

Accedi o Registrati
Pubblicato da Debora De Carlo