Deforestazione e degrado delle foreste. Perché ognuno può dare il suo contributo

 La crisi climatica e ambientale è un fenomeno al centro del dibattito internazionale. Quali sono risposte e soluzioni nuove per un futuro sostenibile?

Perché sentiamo tanto parlare di deforestazione? Come cittadini, possiamo evitare in qualche modo che dall’altra parte del mondo ogni anno vengano abbattute tonnellate di alberi? Quelle che a una prima lettura potrebbero sembrare domande sui “massimi sistemi” cominciano a trovare finalmente risposte e soluzioni di varia natura che coinvolgono singoli individui, nella duplice veste di cittadini e consumatori, e poi aziendegoverni nazionali e organizzazione sovranazionali. Obiettivo comune: arrestare un fenomeno galoppante – secondo la FAO, tra il 1990 e il 2015 il mondo ha assistito alla scomparsa del 3% delle sue risorse forestali – a cui sono associate conseguenze devastanti per l’ambiente, le società e le economie locali, tanto da pesare negativamente sul possibile raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), contenuti nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. 

 

Continua a leggere l'articolo al link: https://specialistudio.corriere.it/Eni-SI1-verso-la-transizione-energetica/si07-deforestazione-e-degrado-delle-foreste/

Corriere della sera