Come accendere correttamente stufa e camino

Quello di accendere il fuoco è una rituale tanto antico quanto rilassante. Creare calore per la propria casa è un piacere che ci riporta agli albori della civiltà umana. Non è difficile, ma bisogna saperlo fare nella maniera corretta, rispettando l’ambiente, evitando di creare troppo fumo e di sprecare inutilmente combustibile. Per questi motivi Life Prepair, il progetto europeo per la qualità dell’aria ha avviato anche anche per il 2020 la campagna “Brucia bene la legna, non bruciarti la salute”, che si concentra sul corretto utilizzo della legna da ardere. Di seguito tutte le linee guida.

 

Accendi il fuoco dall’alto

La migliore tecnica per accendere il fuoco è l’accensione dall’alto, perché riscalda in minor tempo la stufa o il camino, e bruciando i gas che altrimenti verrebbero rilasciati nell’atmosfera (o peggio, nella stanza). Per accendere il fuoco dall’alto la legna va disposta collocando in basso i pezzi di maggiori dimensioni e via via quelli di minori dimensioni, avendo comunque cura di non sovraccaricare il focolare. Usa gli accendifuoco (ne esistono anche di ecologici) e pezzetti di legna più piccoli e spaccati, disposti a castelletto sopra i pezzi di legno più grandi. In questo modo la combustione procede più lentamente ed è più controllata.

 

Usa i combustibili giusti

La legna da combustione perfetta dovrebbe essere stoccata in un luogo asciutto e ventilato per almeno due anni prima di essere bruciata, e portata in casa un giorno prima del suo utilizzo. In alternativa, puoi acquistare legna già essiccata. La legna brucia meglio quando è spaccata. La qualità della legna può essere certificata secondo la norma UNI EN 17225-5. Ricorda di portare in casa la legna il giorno prima del suo utilizzo. Se bruci materiali diversi dalla legna (per esempio, giornali o riviste, cartone, tetrapack, fogli plastici), inquini l’ambiente e danneggi la salute tua e degli altri. Non usare pezzi di mobili: anche se non si vede la vernice, sono generalmente trattati con sostanze pericolose se bruciate. Per lo stesso motivo evita di impiegare cassette e bancali, che possono avere colle inquinanti e viti o chiodi che potrebbero danneggiare la tua stufa. Ricorda inoltre che stufe e camini non sono inceneritori, bruciare rifiuti danneggia l’ambiente e costituisce un reato di smaltimento illecito.

Continua a leggere al seguente link: https://pfmagazine.it/2020/10/29/accendere-correttamente-stufa-camino/