La “cucina economica” delle nonne si rinnova senza rinunciare al suo aggettivo, la stufa a pellet con forno è una scelta chic e vantaggiosa per il portafogli. La stufa a biomassa con forno rientra nella categoria delle termocucine, una proposta pratica per cimentarsi in cucina,ma anche una valida alternativa all’impianto elettrico o a gas per il riscaldamento della casa. I nuovi modelli,con funzionamento a pellet, permettono di ottenere una combustione automatizzata per scaldare l’ambiente domestico ad aria o ad acqua. Scopriamo nel dettaglio perché acquistare una stufa a pellet con forno, una soluzione ecologica e all’avanguardia, per ritrovare un’antica tradizione risparmiando sulla bolletta.

Questa tipologia di termocucine utilizza il pellet, un combustibile pratico ma soprattutto sicuro per cucinare che rappresenta una fonte di calore pulita, indicata anche in cucina. Il pellet e’ un’alternativa al legno che snellisce i tempi d’accensione,senza rinunciare al gradevole profumo di questa preziosa materia prima, anche l’olfatto, infatti, rientra tra i piaceri di una stufa economica e il pellet non delude l’aspettativa. Rispetto all’antesignana con combustione a legna, la stufa a pellet con forno ha una maggiore versatilità, permette di diminuire i costi, i tempi e gli spazi di conservazione del combustibile. Il grande vantaggio della stufa a biomassacon forno è quello di risparmiare anche sui costi del gas e dell’elettricità per l’uso in cucina e per il riscaldamento degli ambienti domestici. Una duplice funzione grazie all’efficienza di un’unica struttura che permette di cucinarele pietanze nel forno a pellet statico e ventilato con diversi livelli di temperatura impostabilidirettamente dal display elettronico (proprio come i classici modelli elettrici o a gas), oppuresulle piastre in ghisa o acciaiodel piano cottura.Il forno delle stufe a pellet è ideale per tante ricette diverse grazie alla possibilità di modulare la temperatura a piacimento e grazie all’alta resa (arriva a 300 gradi centigradi) è possibile cucinare anche delle gustose pizze. Il secondo vantaggio che rende la stufa a pellet con forno un elemento strategico per la cucina e per tutta la casa è la possibilitàdi sfruttare il calore emesso dalla combustione del pellet per riscaldare gli ambienti domestici. L’aria calda si può diffondere nella stanza dove è posizionatala cucina economica grazie ad un apposito ventilatore installato nella struttura della stufa. I modelli di ultima generazione delle termo cucine  a pelletpermettono anche di veicolare l’aria calda in apposte tubature a parete studiate per trasportarla in diverse stanze dell’abitazione senza disperdere calore. Un’altra opzione per sfruttare il calore di combustione emesso dalla stufa a pellet con forno è il collegamento ai radiatori attraverso la componentistica idraulica già all’interno della termocucina. Quelle più evolutesono tecnologie capaci di soddisfare le vostre esigenzein autonomia e in sicurezzapermettendo di programmare e gestire le funzioni tramite un comodo telecomando a seconda dei vostri bisogni.

La stufa a biomassa con forno è certamente un valido investimento per affrontare l’inverno ma in estate?Tranquilli, questa tipologia di termocucineè utile tutto l’anno. Il forno e il piano cottura degli ultimi modelli sono infattiprogettati per essere utilizzati anche durante i periodi più caldi. Quando non si accende la stufa a pellet, il fornosi aziona anche con la corrente elettrica. Anche il piano cottura si usa senza l’accensione del pellet, a seconda del modello può funzionare a gas, in vetroceramica o piano di cottura a induzione che si accende ad elettricità.

La stufa a pellet con forno sarà altrettanto pratica quando arriva il momento di pulirla? Domanda doverosa da porsi quando parliamo di cibo. Con l’accensione la stufa a pellet con forno può raggiungere altissime temperature esono proprio queste a renderla una scelta valida anche per l’igiene del forno. Gli ultimi modelli di stufe a pellet con forno sono dotate del comodo ciclo di auto-pulizia. Si tratta di un sistema integrato progettato per riscaldare il forno sino a gradi elevatissimi. Questo processo permette di bruciare qualsiasi residuo di cibo o di grasso presente e trasformarlo in cenere, la quale viene rimossa automaticamente lasciandolo pulito. La manutenzione del forno è estremamente comoda ed automatica, per quanto riguarda quella della stufa è necessario svuotare il cassetto della cenere per assicurarne il corretto funzionamento, una semplice accortezza per una resa ottimale.

La stufa a pellet con forno è una sceltadi praticità per la vostra casa per il duplice utilizzo ma anche di stile e di rispetto per l’ambiente. La stufa a biomassa con forno può essere scelta tra vari modelli in ghisa o acciaio che variano dalle linee più moderne ed accattivanti per cucine contemporanee con finiture in acciaio inox, a quelli più classici rivestiti con maioliche in ceramica, nostalgici del rustico e della tradizione casalinga.La scelta del designè soggettiva, quella dell’ottima resa, dell’economiae dell’impatto ambientale è una valutazione oggettiva.

La stufa a pellet con forno è una scelta vantaggiosa per la casa e per l’ambiente ma quanto costa? Come per le normali stufe, i prezzi delle termocucine a pelletvariano a seconda del modello. Il costodipende dalla forma e dalla dimensione, dal rivestimento, un dettaglio che può far salire considerevolmente il prezzo, e soprattutto dal progetto e dalla potenza termica richiesta dalla vostra abitazione. I costi delle stufe a pellet dotate di forno e piano cottura sono generalmente più alti rispetto alle normali stufe. Si parte da 800 Euro sino a 3.500 Euro per i modelli basici in acciaio o ghisa che possono arrivare fino a 4.000-5.000 Euro con ulteriori dotazioni e particolari rivestimenti, sino alle proposte più costose in pietra ollare (oggi il rivestimento con il prezzo più elevato sul mercato), le quali possono raggiungere i 10.000 Euro.

Scritto da Elena Bittante

Ti è piaciuto questo articolo? 

Lascia un commento

Accedi o Registrati
Pubblicato da Gianclaudio Iannace