Come valutare il prezzo del pellet

Per poter acquistare in maniera consapevole il pellet, è importante conoscere tre nozioni fondamentali (generalmente indicate sul sacchetto):

1.       Il potere calorico, che deve essere superiore a 4,5 KWh/Kg;
2.       La miscela di pellet, ovvero il tipo di legno dal quale il pellet è ricavato;
3.       I residui di cenere, che devono essere inferiori all'1%.

Importante la presenza di certificazioni, che attestano la purezza del pellet e l'assenza di sostanze radioattive, oltre al controllo generale della corrispondenza delle informazioni riportate sul sacchetto. La certificazione EN Plus, la più diffusa in Italia e a livello internazionale, fa riferimento alla nuova norma UNI EN ISO 17225-2. Il marchio EN Plus garantisce pellet di categoria A1 con residuo di ceneri inferiori allo 0,5% o di categoria A2 con residuo di ceneri fino all'1%.

Come varia il prezzo del pellet?

Il prezzo del pellet varia in base all'essenza di legno utlizzata, alla sua purezza, alla certificazione del marchio e alla quantità di acquisto, partendo da un minimo di 3 euro al massimo di 5 euro per un sacchetto di 15 kg.

In media il prezzo del pellet si aggira intorno ai 30-32 euro al quintale, con picchi di 50 euro al quintale, in base alla quantità acquistata, e 200-230 euro a tonnellata se il pellet viene acquistato in bancali (70 sacchi da 15 Kg).

*Costo unitario di sacco da 15 Kg. Molte aziende produttrici forniscono il pellet in bancali - fornitura di 70 sacchi da circa 1.050 Kg - con prezzo variabile dalle 2,50-2,70 a sacco.

*Dati Caminisulweb.it

Quando comprare il pellet? Adesso!

Il prezzo del pellet è fortemente ciclico e stagionale: il periodo migliore per comprarlo è quello estivo, mentre nei mesi di maggior consumo (da ottobre a gennaio) il prezzo tende a crescere. Nei mesi invernali il prezzo di un sacco da 15 kg di pellet certificato si attesta infatti intorno a 4/4,20€, e può scendere fino a 3,60€ al sacco nel periodo primavera-estate.

Il prezzo del pellet varia anche in funzione delle condizioni meteorologiche: se l’inverno è meno rigido, c’è una maggiore offerta sul mercato, con un conseguente abbassamento dei prezzi.

 

Prezzo (franco partenza) del pellet A1 in sacchi al dettaglio – Dati AIEL Giugno 2016

 

Ti è piaciuto questo articolo? 

Ricevi gratuitamente le news direttamente al tuo indirizzo e-mail