termocamino a pellet

Che sia per lavoro o per impegni familiari, potreste riconoscervi in quella categoria di persone che trascorre gran parte della giornata fuori casa. L'inverno è ormai alle porte: non vi piacerebbe rientrare e trovare l'ambiente domestico già riscaldato? La soluzione ottimale per voi potrebbe essere quella di installare un termocamino a pellet, riuscendo a coniugare la praticità del pellet con l'irresistibile charme del tradizionale caminetto a legna. 
Per gli inguaribili romantici, rimandiamo al nostro precedente articolo "L'affascinante connubio fra termocamino e legna da ardere"; mentre oggi cercheremo di capire quali sono i vantaggi pratici del camino a pellet e perchè dovreste sceglierlo per la vostra abitazione.
 
Com'è fatto e come funziona un termocamino a pellet?
Come quasi tutti gli impianti di riscaldamento, il termocamino a pellet si compone di una parte esterna, di solito studiata per essere adattata a diverse soluzioni di arredamento, e di una parte interna, che comprende per lo più le componenti utili al suo funzionamento.

pellet

Più nello specifico, gli inserti per il camino a pellet sono molto simili a quelli dei termocamini a legna: la camera di combustione (detta anche "crogiolo") è chiusa con sportelli di vetro termico (o antine) resistenti a shock termico anche fino a 800°C. 
Questo sistema consente di ottimizzare il calore sprigionato dal combustibile e lo rende utilizzabile per la canalizzazione nei radiatori o nei circuiti di riscaldamento a pavimento. Sulla parte frontale del termocamino a pellet, di solito è posizionata una griglia che diffonde l'aria calda nell'ambiente di installazione. Inoltre, per facilitare le operazioni di pulizia e manutenzione dell'impianto, è presente un blocco frontale apribile ad anta per agevolare l'accesso agli apparati retrostanti.
La parte interna, o meglio posteriore, del termocamino non è visibile ed è molto simile a quella delle stufe a pellet. Le componenti sono numerose e ognuna di esse concorre a rendere efficiente il sistema di riscaldamento:
  • per lo stoccaggio del combustibile, i termocamini sono dotati di un serbatoio con cassetto di carico, una coclea per il trasporto del pellet dal serbatoio al focolare, un motoriduttore che gestisce il funzionamento della coclea;camino a pellet
  • per la canalizzazione, il camino a pellet è predisposto con un ventilatore per la diffusione dell'aria calda prodotta e con un'intercapedine che avvolge il focolare per il contenimento dell'acqua;
  • per il sistema di aerazione, è presente sia un ventilatore centrifugo per l'estrazione dei fumi e sia un bocchettone per la loro canalizzazione nella canna fumaria. Inoltre, è sempre prevista la presenza di un bocchettone per la presa dell'aria esterna necessaria alla combustione;
  • per la programmazione di accensione e spegnimento del termocamino a pellet, è presente un pannello sinottico per la gestione e la visualizzazione di tutte le fasi di funzionamento. Alcuni termocamini posso essere programmati con telecomando o addirittura a distanza con un sms.
 
Tipologie e modelli di termocamino a pellet
Il mercato degli impianti di riscaldamento collegati alle biomasse energetiche permette oggi di avere a disposizione un'ampia scelta di soluzioni tra stufe, caldaie, termocamini alimentati a pellet, legna da ardere o policombustibile

termocamini

Se la vostra scelta è orientata su un termocamino, potete scegliere tra le seguenti tipologie:
  • termocamini canalizzabili: si tratta di impianti che consentono di sfruttare il calore della combustione per produrre aria calda al fine di diffonderla in tutte le stanze dell'abitazione, anche su più piani e in ambienti non comunicanti tra loro;  
  • termocamini idro: sfruttano il calore derivante dalla combustione del pellet per riscaldare l'acqua del serbatoio, che andrà in circolo nei termosifoni collegati all'impianto oppure sarà utilizzata per attivare i pannelli radianti a pavimento. Di solito, l'acqua riscaldata con i sistemi idro può essere utilizzata anche per per gli usi sanitari di bagno e cucina. 
Ma perchè dovreste scegliere un termocamino invece che una stufa a pellet o una caldaia policombustibile? 
 

termocamino policombustibile

Vantaggi del termocamino a pellet 
I vantaggi legati alla scelta di un termocamino a pellet per la propria abitazione posso essere tanti:
  • il camino a pellet può essere collegato a sistemi di riscaldamento già esistenti, come le caldaie murali. È verosimile pensare di integrare i due sistemi e ottimizzarne le prestazioni: potreste, infatti, optare per l'utilizzo del termocamino in inverno (per riscaldare la casa e produrre acqua calda sanitaria, sfruttando il calore sprigionato dal pellet nella camera di combustione), e l'utilizzo della caldaia a gas o a metano in estate, invece del tradizionale scaldabagno elettrico;
  • il termocamino a pellet può essere utilizzato in affiancamento ai pannelli solari, ottimizzando l'efficienza energetica. In questo caso, vale lo stesso discorso del punto precedente; a seconda dei vari periodi dell'anno, infatti, potrebbe convenire utilizzare un sistema piuttosto che un altro. Sicuramente, d'estate o comunque nei mesi più miti, la produzuione di energia da pannelli solari potrebbe rappresentare una soluzione più economica rispetto ad altre (scaldabagno, caldaia a metano, etc.);
  • anche se l'acquisto e l'installazione di un  termocamino a pellet prevede un investimento iniziale, soprattutto se si tratta di impianti più costosi come quelli canalizzabili o idro, nel tempo esso può portare un buon risparmio nel bilancio familiare, sia per il costo contenuto del pellet e sia per la possibilità di ottimizzare il calore per il riscaldamento dell'intera abitazione. Inoltre, da qualche anno a questa parte, è possibile trovare in commercio termocamini policombustibili, predisposti per bruciare anche biomasse più economiche del pellet, come il nocciolino di sansa, il cippato di legno, i gusci di nocciole e mandorle e molto altro.
Se siete ancora indecisi sul da farsi o se non avete a disposizione un budget sufficiente, vi ricordiamo che potreste optare anche per un termocamino usato. In ogni caso, sul sito di Biomassapp potete trovare molte informazioni utili sul mondo degli impianti di riscaldamento e delle biomasse energetiche, perciò vi consigliamo di dare un'occhiata al nostro blog
Buona lettura e buoni acquisti!

Ti è piaciuto questo articolo? 

Ricevi gratuitamente le news direttamente al tuo indirizzo e-mail

Scritto da Maddalena Sofia