PREMESSA
 
Nelle vendite online tutto sta cambiando molto velocemente, da almeno tre anni a questa parte.
La esponenziale diffusione di dispositivi smartphone e tablet, la qualità sempre migliore delle connessioni internet, il loro costo accessibile, l’ottimizzazione dei siti in chiave responsive e le maggiori dimensioni degli schermi degli smartphone, sono tutti fattori che hanno contribuito alla crescita delle vendite on line.
Gli utilizzatori di internet attraverso mobile hanno, già da qualche tempo, superato quelli che vi accedono attraverso computer: sono infatti quasi 20 milioni le persone che navigano in internet e di questi 12,5 lo fanno da computer e 14,5 da smartphone e tablet. I numeri, abituati come siamo agli zerovirgola di una economia sostanzialmente  ferma, sono impressionanti:  nel 2017 l’ecommerce crescerà intorno al 19%, sull’anno precedente, con volumi di affari di oltre 23 miliardi di euro (studio Netcom 2017). Nel 2016, l’83% degli utenti internet italiani ha comprato almeno una volta online e il 52% lo fa abitualmente. I settori di maggior crescita sono, con un + 48% rispetto all’anno precedente, arredo ,food, editoria, home living: e qui arriviamo alle vendite pellet.
 
Pellet online: una realtà in rapida crescita
Il pellet on line si inizia a vendere ormai da qualche anno, ma c’è convenienza per il consumatore?
Qualche considerazione:
  • Il pellet è una commodity, un biocombustibile, e i margini commerciali sono molto risicati. Per questo motivo ogni intermediazione finisce per rendere meno competitivo il costo pellet: venderlo on line può contribuire a un’offerta pellet decisamente più conveniente per il cliente finale perché la vendita on line tende a disintermediare;
  • Il consumo medio di pellet per una famiglia è di circa 3 tons/anno e, considerando il peso, i clienti hanno bisogno di chi organizzi anche il servizio di consegna, in questo senso gli ecommerce strutturati in modo professionale, possono offrire la consegna a domicilio a prezzi contenuti;
  • Il miglior pellet è il pellet certificato e, quando sia presente la certificazione del pellet, il cliente può comprare il prodotto senza bisogno che null’altro gli venga spiegato: la certificazione spiega tutto. In tal senso le vendite on line sono decisamente avvantaggiate specie se puntano alla vendita di pellet certificato. 
Qualche consiglio per il consumatore che voglia acquistare il pellet online:
  • Meglio un ecommerce che possiede una certificazione a tutela del consumatore;
  • Leggere termini e condizioni per valutare le regole che disciplinano il rapporto tra l’azienda ed il cliente
  • Scegliere ecommerce che offrono sistemi di pagamenti sicuri
Soluzioni di vendita pellet online a confronto
Quali tipologie di vendita pellet on line sono presenti oggi in Italia?
  • Marketplace e siti di annunci e aste online
  • ecommerce “generalisti”
  • Siti aziendali
  • Ecommerce dedicati ai biocombustibili e ai prodotti collegati
Marketplace e siti di annunci e aste online
Generalmente i prezzi sono poco competitivi e, se si tratta di siti di annunci online, pubblicano proposte di rivenditori anche piccoli, buoni ultimi nella filiera di distribuzione ( produttori, importatori, grossisti e poi rivenditori)
 
Grandi ecommerce “generalisti”
Oltre alla fee di entrata, richiedono al rivenditore percentuali sul venduto poco adatte al prodotto pellet. I prezzi risultano il più delle volte poco competitivi.
 
Siti aziendali
Offrono buone condizioni ma con due limiti: quello geografico (non si può distribuire un prodotto come il pellet se non in un raggio di max 80-100 km, oltre i quali il costo del trasporto rende il prodotto non competitivo) e il fatto che vendono solo il pellet di loro produzione o quello che importano (scelta limitata)
 
Ecommerce
Seleziona le miglior opportunità di pellet sul mercato, vende direttamente a garanzia del consumatore, organizza le consegne ed utilizza sistemi di pagamenti sicuri. I prezzi sono competitivi e le proposte sono su tutto il territorio nazionale. E’ certamente la proposta più conveniente.
 

Ti è piaciuto questo articolo? 

Ricevi gratuitamente le news direttamente al tuo indirizzo e-mail

Scritto da Maddalena Sofia