La crescita continua del mercato del pellet industriale e la necessità di fissare i prezzi per i contratti a termine, determinano la necessità di strumenti previsionali condivisi tra produttori e clienti che possano mettere le parti al riparo dalle conseguenze di previsioni errate.
La cosa si rende necessaria visti i volumi in gioco, per contratti di fornitura di pellet industriale che misurano talvolta centinaia di migliaia di MT/anno.
La società americana FutureMetrics ha sviluppato un modello completo per stimare il costo di produzione e di spedizione del pellet di legno industriale verso un porto straniero. 
Uno dei fattori determinanti della stima dei costi è il costo del carburante utilizzato per la raccolta e il trasporto di prodotti forestali e il trasporto di pellet al terminal di spedizione. 
Utilizzando le previsioni dei prezzi del petrolio e i valori noti o attesi degli altri fattori produttivi del pellet industriale, il modello può essere utilizzato per stimare i costi futuri per produrre e consegnare pellet
 
FutureMetrics ha stimato il prezzo storico consegnato (CIF) del pellet di legno analizzando i dati del commercio internazionale. 
I dati sul valore e sulla quantità del pellet importato a livello globale danno un'idea dei prezzi che gli acquirenti pagano per il carburante. 
Poiché la maggior parte del commercio internazionale di pellet è per contratti a lungo termine, tali prezzi riflettono un valore competitivo, a lungo termine, del mercato. 
Il prezzo a pronti è influenzato dall'offerta a breve termine e dagli squilibri della domanda. 
Se il mercato è in uno stato di eccesso di offerta, i prezzi diminuiscono. 
Se il mercato è invece in uno stato di eccesso di domanda, i prezzi aumentano. 
I prezzi degli accordi di vendita a lungo termine si basano su valori reciprocamente sostenibili per il pellet
Tali prezzi non sono influenzati dagli squilibri dell'offerta e della domanda a breve termine.
 
FutureMetrics ha stimato i prezzi CIF per diverse destinazioni internazionali. 
Le stime per CIF UK sono riportate nella Figura 1. Si noti che la media ponderata considera la quota di mercato dei paesi esportatori. Stati Uniti, Canada e Stati balcanici dominano la quota di pellet importata nel Regno Unito.
I dati più recenti di giugno mostrano che, ad esempio, gli Stati Uniti hanno il 58,4% del mercato britannico (grande consumatore di pellet industriale), con il 19,6% in Canada, gli Stati balcanici circa il 19,8%, con il resto dalla Russia.  
estimated CIF prices for pellet
 
Poiché i dati commerciali comprendono pellet importati a prezzi spot, gli esportatori di volume inferiore come la Russia, mostrano una maggiore volatilità dei prezzi. 
La media mobile a tre mesi e la tendenza attenuano la maggior parte di tale volatilità. Negli ultimi anni, in base a questa analisi, il prezzo medio di consegna a lungo termine al Regno Unito è stato tra $ 180 e $ 190 per tonnellata (MT).  
 
Il modello
L'obiettivo del modello, in base alla elaborazione di parametri macroeconomici, è prevedere i prezzi futuri.
L'analisi presuppone che il mercato non sia in una condizione di eccesso di offerta o di domanda per il pellet industriale
Nel breve periodo, potrebbe esserci uno squilibrio tra domanda e offerta che avrebbe un impatto sui prezzi spot. 
Tuttavia, i costi di produzione e consegna del pellet, inclusi i margini di profitto medi del settore, consentiranno, al modello FutureMetrics, di stabilire i prezzi di mercato per i contratti di fornitura a lungo termine. 
 
La metodologia prevede lo sviluppo di sottomodelli indipendenti per ciascuno dei componenti principali dei costi del pellet, che sono i costi del legno consegnati all’impianto di produzione, i costi di lavorazione (esclusi i costi del legno) più il margine, il trasporto dall’impianto al porto e lo stoccaggio e i costi di caricamento e spedizione verso la destinazione finale.
 
Il modello del costo del legno tiene conto di attrezzature, manodopera e trasporto per la raccolta e la consegna del materiale grezzo. 
All'interno del modello sono presenti input per la distanza percorsa su diverse tipologie di strade dal cantiere boschivo di lavorazione fino all’impianto. 
L'uso e il costo del carburante sono una importante componente del costo totale del legno consegnato. 
Se il produttore di pellet utilizza solo residui di segheria, il modello tiene conto del fatto che la segheria ha assorbito la maggior parte dei costi di raccolta e di consegna del legname. 
 
I costi di conversione sono i costi per il materiale grezzo in entrata e la conversione in pellet di legno.
 
Per il trasporto dall’impianto di produzione al porto, i costi per MT-chilometro sono calcolati in base a diversi input. 
I costi di stoccaggio e caricamento sono basati sulle tariffe in uso e sul costo dell'infrastruttura di stoccaggio e per il carico della nave. 
 
Per stimare i costi di spedizione, FutureMetrics ha utilizzato oltre 200 settimane di tariffe di trasporto di pellet su cinque diverse rotte e due dimensioni di navi e ha effettuato un'analisi di regressione basata sui prezzi del petrolio, le distanze percorse, le dimensioni delle navi, il transito e il carico / tempo di scarico e alcuni altri parametri. L'output di regressione fornisce un solido insieme di coefficienti per la stima dei costi di spedizione a lungo termine.  
 
FutureMetrics ha aggiunto un adeguamento alle tariffe di spedizione per MT in base al 1° gennaio 2020, attuazione del cap di zolfo sui carburanti (Organizzazione marittima internazionale sulle emissioni derivanti dalle spedizioni). 
La regolazione si basa sulla distanza percorsa, e quindi l'aumento del costo per MT aumenta con distanze maggiori. 
 
Ci sono poi molti altri input inclusi i tassi di inflazione previsti. 
 
Scritto da Gianclaudio Iannace
 

Ti è piaciuto questo articolo? 

Lascia un commento

Accedi o Registrati
Pubblicato da Debora De Carlo