Conviene davvero il gruppo di acquisto pellet?

Stiamo attraversando l'ultima coda dell'inverno e già si pensa alle offerte prestagionali  del pellet.

Le offerte prestagionali del pellet non riguardano solo il rapporto tra produttori e rivenditori, ma sono diventate una proposta che gli stessi rivenditori fanno ai loro clienti, in particolare a quelli che comprano interi bancali.

In genere le offerte prestagionali del pellet iniziano nella seconda metà di marzo e durano fino giugno/luglio.

Alle offerte prestagionali del pellet sono interessati i rivenditori, ma anche tanti consumatori sono a conoscenza di questa opportunità e interessati a coglierla.

Il vantaggio di un acquisto in periodo prestagionale significa un risparmio del 10/15% rspetto a quelli fatti in inverno e, considerando la bassa marginalità del pellet e di tutte le biomasse in generale, non è assolutamente poco!

Questo risparmio viene ribaltato dai rivenditori ai clienti disponibili a comprare bancali interi prima dell'estate, ma a qualcuno non basta: ci sono consumatori che vogliono comprare alle stese condizioni con le quali acquistano i rivenditori.

E' possibile? Si, con il gruppo di acquisto pellet.

Se per il cliente che vuole avere il vantaggio del prezzo prestagionale la misura minima è il bancale, per il gruppo di acquisto pellet la dimensione minima è il container o il trailer, ovvero 25/30 tonnellate (in genere tra i 20 e i 26 bancali).

Carichi di questo tipo possono essere negoziati con produttori o distributori a condizioni analoghe a quelle applicate ai rivenditori.

Il gruppo di acquisto pellet è una pratica che, negli ultimi 5 anni, si è fortemente sviluppata, grazie sopratutto alla diffusione dei social, che costituiscono un momento di forte aggregazione e opportunità di contatto tra persone interessate.

In genere il gruppo di acquisto pellet  nasce per iniziativa di un promotore o referente che aggrega amici e conoscenti interessati a dividere con lui il carico di pellet e ad ottenere un risparmio.

Il promotore contatta i fornitori, negozia il prezzo, raccoglie gli acconti e i pagamenti come referente unico verso l'azienda che fornirà il pellet.

Questa non è l'unica attività che svolge il promotore del gruppo di acquisto pellet; notevole è il suo impegno sia dal punto di vista della logistica che dal punto di vista amministrativo.

Il venditore effettua infatti la consegna in un punto di scarico: il referente del gruppo di acquisto pellet dovrà pertanto concordare un luogo di scarico adatto alle manovre di un bilico e con la disponibilità di un magazzino per stoccare la merce che successivamente dovrà essere prelevata dai componenti dei gruppo d'acquisto, oppure coordinarsi con con gli altri componenti per l'assegnazione e il ritiro delle pedane al momento dello scarico.

Per scaricare le pedane sono indispensabili un muletto (anche piuttosto potente visto che le pedane possono arrivare a pesare 13,50 ql l'una) e un transpallet.

I contenitori possono essere dei container o un trailer furgonato o un bilico telonato.

Nel caso di bilico telonato lo scarico è estremamente semplificato, in quanto si inforcano le pedane dai due fianchi del bilico e in pochi minuti si scarica il materiale.

Se si tratta di bilico furgonato o di un container l'apertura è il portellone posteriore e in questo caso si scaricano prima le prime due pedane, poi si carica il transpallet e con questo si spostano le pedane fino al bordo del container così da consentire al muletto di poter inforcare le pedane: in questo caso il lavoro è decisamente più laborioso e lungo.

Servono comunque almeno 2 persone esperte e robuste.

L'autista del mezzo non è tenuto per contratto a dare una mano: se lo facesse e dovesse infortunarsi, non riceverebbe copertura infortuni.

Altro aspetto è quello dei pagamenti: il venditore difficilmente vorrà avere a che fare con ognuno dei componenti del gruppo di acquisto pellet.

Sarà sempre il referente a raccogliere gli acconti (l'acconto varia  dal 30% al 50% dell'importo complessivo) e a versarli o consegnarli al venditore.

Le fatturazione in genere o è al referente del gruppo di acquisto pellet, o ad ognuno dei componenti.

Il saldo deve essere effettuato prima della consegna o tuttalpiù contestualmente alla consegna stessa: il mercato del pellet non concede credito né ai rivenditori né ai gruppi di acquisto.

Per concludere si tratta di una possibilità che porta concreti vantaggi ai componenti del gruppo di acquisto pellet, ma un po' di grattacapi al promotore.

Da segnalare infine che oramai sono tante le aziende che promuovono loro stesse dei gruppi di acquisto pellet segnalando l'opportunità sui social.

 

Articolo scritto da: Gianclaudio Iannace

Categoria di Biomassa: 
Pellet

Ti è piaciuto questo articolo? 

Lascia un commento

Accedi o Registrati
Pubblicato da Gianclaudio Iannace